gioielli con diamanti su misura diamanti anversa

Come scegliere anello di fidanzamento perfetto

Scegliere l’anello di fidanzamento adatto per il proprio partner è un momento che sa regalare emozioni sia per la bellezza del prodotto sia per il suo significato.

Ecco alcuni utili consigli per riuscire ad acquistare un oggetto di valore in grado di colpire nel segno e soprattutto rispettare le tradizioni.

Anello di fidanzamento: la scelta

Quando nel proprio percorso di vita si incontra una persona speciale con cui si sta bene e si trascorre volentieri tanto tempo ogni giorno, è giusto pensare al futuro e gettare le basi per creare una famiglia ed essere felici per tanti anni.

Il momento che sancisce il passaggio da una semplice frequentazione a un rapporto ben più solido e serio, è quello in cui si acquista e si regala alla propria donna il classico anello di fidanzamento.

n commercio sono presenti tanti modelli di anelli per questo genere di evenienza, che si differenziano per materiali, finiture e pietre preziose.

Questo significa che non è proprio semplicissimo individuare il prodotto più adatto dal punto di vista estetico e della qualità.

Cerchiamo, dunque, di far chiarezza seguendo dei semplici, ma utili consigli che permetteranno di accedere all’anello di fidanzamento perfetto per il proprio partner rispettando le tradizioni.

Anello di fidanzamento secondo le regole del galateo

Un classico errore che si commette nella scelta dell’anello di fidanzamento è quello di ignorare completamente le sempre importanti regole di galateo.

La prima regola è che l’anello di fidanzamento diventa di proprietà della donna nel momento in cui si celebrano le nozze, per cui se eventualmente il matrimonio dovesse essere annullato soprattutto per volere di lei, automaticamente questo oggetto prezioso va restituito al proprio ex sia se acquistato in un negozio online specializzato, come nel caso del nostro ecommerce, sia se si tratti di un gioiello di famiglia tramandato di generazione in generazione.

Ci sono delle regole che vanno rispettate anche da parte della famiglia della donna e in particolare il promesso sposo deve essere invitato quanto prima a un pranzo di famiglia, che un tempo serviva per conoscersi meglio.

Regola vuole che, per contraccambiare il dono dell’anello, la sposa e soprattutto la sua famiglia debbano omaggiare lo sposo di un orologio o in alternativa di un paio di gemelli.

Ci sono poi altre consuetudini, che riguardano principalmente l’anello, ossia non usare mai come pietra l’opale.

La scelta ottimale sotto questo punto di vista è nettamente quella che porta al diamante, non solo per la sua bellezza estetica, ma anche per il significato di eternità che esso racchiude.

Tra l’altro c’è anche una vecchia regola, che riguarda il valore dell’anello di fidanzamento, che deve essere esattamente pari allo stipendio mensile dello sposo.

Questo potrebbe orientare nello stabilire il budget che si intende utilizzare per questo investimento.

L’anello di fidanzamento non si stringe mai

L’anello di fidanzamento rappresenta una promessa d’amore che l’uomo fa alla donna.

Un simbolo che viene rappresentato al meglio dagli anelli solitari con diamante, che possono essere scelti presso il nostro atelier, dove mettiamo a disposizione un’ampia selezione di prodotti e pietre preziose e, non ultima, la professionalità e la competenza dei nostri gemmologi qualificati di lunga esperienza.

La presenza di questi esperti è una forma di tutela per le persone che vogliono accedere ad un prodotto certificato realizzato con materiali di pregio e finiture create da veri artigiani.

Nonostante si possa fruire del supporto del nostro laboratorio, in grado di personalizzare l’anello in ogni minimo dettaglio, c’è una regola ulteriore che richiede massima attenzione, secondo cui l’anello non si stringe mai dopo averlo regalato alla propria donna.

Questo significa che l’uomo deve ingegnarsi al meglio per scoprire la corretta misura del dito anulare sinistro della propria amata, magari facendosi aiutare dalla mamma oppure dalla sorella, che potrebbe avere una mano simile per dimensioni.

Altro accorgimento riguarda l’opportunità o meno di poter andare sul sicuro e quindi portare con sé la propria amata, affinché possa scegliere il solitario che meglio rappresenta la sua idea di stile e il suo modo di essere.

Certamente questo mette al riparo da ogni possibile rischio che l’anello possa non piacere ma toglie tutto l’aspetto romantico.

Anelli di fidanzamento per uomo

Ormai i vecchi canoni sono stati ampiamente superati in tantissimi settori e soprattutto in quello del rapporto tra uomo e donna.

Dopo tanti secoli è desueto il dogma secondo cui per forza di cose sia l’uomo a dover regalare l’anello di fidanzamento per matrimonio.

Questa vecchia regola può essere bypassata permettendo così alle donne, stanche di aspettare la fatidica proposta, di fare il primo passo, acquistando un anello per uomo.

Nell’ultimo periodo, sempre più spesso, si acquista l’anello di fidanzamento senza procedere con la classica e sempre affascinante proposta di matrimonio.

Questo cambiamento ideologico, e per certi aspetti anche della cultura nazionale. è dovuto essenzialmente ad una maggiore attenzione delle nuove coppie verso una scelta improntata sulla convivenza piuttosto che sul matrimonio.

Molti ci vedono una scelta di natura ideologica, che non prevede vincoli legali. In realtà ci sono anche altre ragioni, che spingono sempre di più verso la convivenza, a partire dal risparmio relativo all’organizzazione di un matrimonio.

Dunque l’acquisto di un anello fidanzamento è certamente il simbolo dell’amore che c’è in una coppia, ma oggi non rappresenta più esclusivamente il passo precedente al matrimonio.

Non sono rari inoltre i casi in cui una donna acquisti un anello solitario con diamante come autoregalo senza attendere niente e nessuno.

Ultimi articoli